Le app di incontri Grindr, Tinder e OkCupid avrebbero condiviso arbitrariamente i dati dei loro utenti

Le app di incontri Grindr, Tinder e OkCupid avrebbero condiviso arbitrariamente i dati dei loro utenti

Seguente l’organizzazione norvegese la condivisione di questi dati sensibili rivelerebbe velatamente gli orientamenti sessuali degli utenti, di la a offendere le norme europee in termini di privacy

Alcune delle piuttosto diffuse app di incontri – tra cui Tinder, Grindr, OkCupid e Happn – avrebbero condiviso informazioni personali per mezzo di gruppo pubblicitarie, violando percio le leggi europee sulla privacy.

A denunciarlo e il Norwegian Consumer Council, un ente governativo norvegese a difesa dei consumatori, giacche nel report “Out of Control” ha esplorato il comportamento di 10 applicazioni istallate verso dispositivi Android, rilevando appena le app durante diverbio abbiano inviato i dati sensibili degli utenti ad come minimo 135 diversi servizi di profilazione comportamentale per mezzo di proposito pubblicitarie.

«Venti mesi alle spalle l’entrata mediante potere del GDPR, i consumatori sono ancora abbondantemente spiati online e non hanno modo di istruzione quali enti trattano i loro dati, neppure sanno appena fermarli», ha annotato il Consumer Council. Aiutante l’organizzazione, inoltre, la partecipazione di alcuni di questi dati rivelerebbe tacitamente gli orientamenti sessuali degli utenti.

Le 10 app analizzate nel rendiconto “Out of Control” del Norwegian Consumer Council

Continue reading “Le app di incontri Grindr, Tinder e OkCupid avrebbero condiviso arbitrariamente i dati dei loro utenti”